lunedì 11 aprile 2016

Pane al latte in fiore

Avevo bisogno di fare un pane per Pasquetta, doveva rimanere morbido non riuscendo a farlo il mattino stesso. Girando per vari blog mi sono soffermata nel blog di Morena " Menta e cioccolato". Visito spesso questo blog perchè adoro le sue ricette. E così ho visto il suo Fior di pane se volete vederlo anche voi andate qui troverete la sua ricetta con le fotografie passo a passo.
Devo dire che era molto buono ed è rimasto molto morbido, io l'ho conservato in freezer appena raffreddato , lunedì mattina l'ho tirato fuori e a pranzo era perfetto.
Ingredienti
gr.600 farina manitoba
ml.150 acqua
ml.120 latte 
1 uovo 
gr.12 sale
gr.10 lievito di birra
1 cucchiaino malto d'orzo
gr.30 burro morbido
1 cucchiaio olio evo
gr.20 zucchero
 per decorare 
1 tuorlo
2 cucchiai di latte 
pizzico di sale
semi di papavero

Procedimento
Sciogliere il lievito nel latte e acqua tiepida, lasciare fermo per mezzora e poi unire tutti gli ingredienti, per ultimo il sale.
 Impastare e poi procedete alle pieghe a 3 per 2 volte come da fotografia e per finire fate la pirlatura.
 Con gr.100 di pasta formate un cerchio dal diametro di circa cm.15. ponetelo sopra la placca del forno rivestita con la carta forno.
Tagliate un pezzo di pasta da gr.200 circa e tiratela in un rettangolo lungo circa cm.35 e alto cm.10.
spolverizzate al centro con farina 00 e piegate a metà.
Tagliate delle strisce da 1 cm e mezzo non fino in fondo. Adagiatelo sopra il cerchio come nella foto.
Attorcigliate ogni anello . Ripete questa operazione per 5 volte in tutto, naturalmente per ogni giro successivo vi servirà meno pasta. Alla fine aggiungete l'ultimo pezzettino di pasta formando una palla.
 Fate lievitare in forno spento,ma con la luce accesa fino al raddoppio.
Spennellare bene ogni petalo del fiore e spolverizzate i semi di papavero.
 Preriscaldare il forno a 190 per 30/40 minuti, fino a quando sarà ben dorato.
Vedrete vi piacerà molto, ringrazio Morena per la ricetta
Alla prossima ricetta
Antonella

mercoledì 30 marzo 2016

Sogliola alla mugnaia

La sogliola alla mugnaia è una ricetta di facile esecuzione e molto veloce da fare. Questa ricetta è di origine francese e viene chiamata alla mugnaia perchè viene infarinata e soffritta nel burro e bagnata per ultimo con del succo di limone. Devo dire una bontà.
Ingredienti
per 3 persone
3 sogliole da porzione gr.200 
gr. 90 burro chiarificato
farina 00
sale
prezzemolo tritato
succo di limone

Procedimento
 Mi sono fatta pulire le sogliole dal pescivendolo, poi le ho messe per 2 ore a salare con il sale grosso.
 Ho tolto la pelle nera e levato il sale in eccesso.
 Ho chiarificato il burro, perchè così non si brucia durante la cottura.
 Il processo di chiarificazione del burro serve a separare la parte grassa dalla proteina del latte, attraverso l'evaporazione dell'acqua che va a dividere da un lato le proteine e dall'altro la massa lipidica.(dal web)
 Il processo prevede una prima fase in cui si fa lentamente sciogliere a bagnomaria il burro intero. Bisogna far sciogliere il burro, ovviamente senza mai mescolarlo, perché così si formerà uno strato bianco che si depositerà sul fondo. In questa fase sulla superficie del burro riscaldato si formerà una schiuma che dovrà essere tolta delicatamente con la schiumarola. Dopo circa 20 minuti le proteine del latte e l'acqua si saranno separate dal resto del burro depositandosi nel fondo. A questo punto bisognerà travasare lentamente la parte superficiale in un altro recipiente passandolo attraverso un colino a maglie sottili. L'ultima fase è quella in cui si lascia il composto a raffreddare (in frigorifero o a temperatura ambiente) in modo che si solidifichi. (wikipedia)

Spremere un limone e filtrarlo.
 Infarinare da ambodue le parti la sogliola
 Mettete il burro in una padella capiente , quando sara sciolto adagiare le sogliole a fuoco vivace.
 Quando vedete che hanno preso colore giratele facendo attenzione che non si rompino.
Quando saranno belle dorate aggiungete il succo di limone e spegnete il fuoco . Spolverare con il prezzemolo tritato.
Servite le sogliole subito calde.
Alla prossima ricetta
Antonella

mercoledì 23 marzo 2016

Mazzancolle con sughetto

Questo è un ottimo antipasto caldo di pesce, facile e velocissimo da fare , neanche 10 minuti. Mazzancolle fresche pulitele e fatele saltare con aglio e burro, una spruzzata di vino bianco secco e pochi pomodorini tagliati a pezzettini e voilà il piatto è pronto.
Ingredienti
per 4 persone
gr.400 mazzancolle
2 spicchi di aglio
gr.30 burro 
un filo olio evo
1/2 bicchiere vino bianco 
prezzemolo tritato
1 cucchiaino farina 00
sale
peperoncino tritato
qualche pomodorino maturo tipo piccadilly

Procedimento
 Ho acquistato gr.100 di mazzancolle per persona essendo solamente un antipasto. Se vi sembrano poche acquistatene di più.
 Pulite le mazzancolle tagliando le antennine e tagliate il dorso con le forbici.

 Lavate e asciugate qualche pomodorino.
Tagliate a pezzetti il pomodoro.
 
In una padella mettete l'aglio, il burro e un filo di olio evo.
Aggiungete 1 cucchiaino di farina 00 e fate colorire.
 Buttate le mazzancolle e tenete il fuoco vivace.
 Quando saranno ben rosolate aggiungeremo il vino bianco.
 Fate sfumare.
 Aggiungete i pomodorini e mescolate per pochi minuti.
 Salate e aggiungete il peperoncino piccante secondo il vostro gusto, una spolverata di prezzemolo fresco tritato e servite in tavola.
Buon appetito
Antonella

lunedì 14 marzo 2016

Patate filanti al forno

Oggi vi pubblico la ricetta di un contorno molto buono e gustoso, patate filanti con mozzarella al forno.
Ricetta facile che vi porterà via poco tempo diciamo che in un'oretta potete servire.

Ingredienti
per 4 persone
4 patate grandi
1 mozzarella in filone
gr.50 burro
gr.30 parmigiano grattuggiato
sale
2 cucchiai pane grattuggiato
salvia 
ml.100 latte fresco

Procedimento
 Pelate e affettate le patate.
 Salatele.
 In una padella fate sciogliere 30 grammi di burro, un cucchiaio di olio evo con alcune foglie di salvia, fate soffriggere per un minuto così esalterete il sapore della salvia.
 Aggiungete le patate e mescolatele bene e fatele rosolare per alcuni minuti.
 Versate il latte e fate cuocere a fuoco moderato.
Quando vedete che le patate sono cotte, ma devono essere al dente, più dure che cotte.
 Mettiamole in una pirofila da forno e fate vari strati.
 Tagliate finemente la mozzarella e alternate con le patate.

 Cospargete il tutto con il parmigiano grattuggiato.
 Spolverizzate con il pane grattuggiato.
 E per finire usate il burro avanzato tagliato a tocchetti.
 Infornare in forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti circa.
Servite le patate filanti caldissime.
Alla prossima ricetta
Antonella

sabato 27 febbraio 2016

Sautè di vongole

Un buonissimo antipasto di pesce, anzi di molluschi, la vongole in sautè. Sautè è il termine che definisce il modo di cottura. Ricetta veloce e molto facile, l'unica cosa che aumenta i tempi per la preparazione di questa ricetta è che dobbiamo mettere a spurgare in acqua salata per alcune ore le vongole.
Il termine sauté indica una pietanza preparata principalmente facendo rosolare in padella, a fuoco vivo, gli ingredienti principali. A causa delle forti temperature cui sono repentinamente sottoposti, intorno agli ingredienti si forma una specie di pellicola protettiva, che li sigilla ed impedisce la fuoriuscita e la dispersione di sapori e aromi e sali minerali. La tecnica del sauté è molto adatta per le cotture in padella. Viene fatta a fuoco vivo, con o senza aggiunta di grassi. Con questa tecnica si possono cuocere oltre alle carni, anche pesci, verdure e pasta.

Ingredienti
 per 3 persone
kg.1 vongole
olio evo
2 spicchi d'aglio
1 peperoncino 
prezzemolo tritato
1/2 bicchiere di vino bianco 
sale
 Fate spurgare per alcune ore le vongole in acqua fredda con l'aggiunta di sale grosso.
In una padella aggiungete l'olio evo , 2 spicchi d'aglio e peperoncino secondo il vostro gusto.
 Quando l'aglio inizia a colorarsi aggiungere le vongole, il fuoco deve essere molto vivace.
 Quando le vongole inizieranno a prendere colore bagnate con il vino bianco e fate evaporare , sempre a fuoco vivace.

 Mettete il prezzemolo tritato e coprite con un coperchio fino a quando le vongole si apriranno.
 Consumate se serve il sughetto, controllare di sale, di solito non serve.
Servite il sautè caldissimo , magari accompagnato da crostini di pane casareccio.
E buon appetito
Alla prossima ricetta
Antonella
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...