mercoledì 19 novembre 2014

Gnocchi di patate e zucca

 
Novembre il mese della zucca, ci sono molte ricette con la zucca, io vi propongo un bel piatto di gnocchi di patate e zucca. Il condimento potete sceglierlo tra molte ricette-. radicchio e taleggio, ai formaggi ecc.... io  ho scelto di condirli con burro fuso e salvia per non alterare il gusto della zucca.
Ingredienti
per 4/6 persone
gr.600 zucca già cotta
gr.600 patate olandesi  per gnocchi
1 uovo 
sale
noce moscata
gr.150 farina di semola rimacinata
gr.150 farina 00
gr.50 grana grattuggiato
condimento
burro
salvia 
grana grattuggiato

Procedimento

Tagliare a pezzi la zucca, anche senza togliere la buccia, mettetela in forno per 20/30 minuti a 200 gradi. Toglietela dal forno quando sentirete che è morbida. Levate la buccia e quando sarà fredda frullatela.
Lessate le patate , io di solito le lesso o a vapore in pentola a pressione o al microonde, ci vorranno circa 10 minuti. Schiacciate le patate con lo schiacciapatate.
 Mettete sopra alle patate la zucca frullata, salate e lasciate raffreddare.
 Aggiungete la noce moscata , il grana e l'uovo.
 Impastare il tutto con l'aiuto delle due farine. Io ho pesato le farine per sapere quanta ne ho usata, ma purtroppo ci sono delle variabili, ( tipo umidità della patata) ed è difficile essere precisi nella quantità di farina usata.
 Preparate gli gnocchi, fate dei rotolini sulla spianatoia infarinata e tagliateli con il coltello.
 Mettete in un piatto la dose per una persona.
 Buttate gli gnocchi in acqua bollente salata, ricoprite con il coperchio e fate riprendere l'ebollizione, quando torneranno a galla scolateli con la schiumarola.

Saltateli in padella con il burro fuso e la salvia , quando li servite spolverizzateli con una manciata di grana e buon appetito.
Alla prossima ricetta
Antonella

giovedì 13 novembre 2014

Laugenbrot e bretzel unico impasto

 
Guardando in giro per vari blog di cucina  cercando qualche ricetta per poter utilizzare il mio lievito madre, mi sono imbattuta in questi panini, li mangio sempre quando vado in montagna, fantastici.
Il blog è quello di Monica La luna sul cucchiaio, andate a trovarla ha delle ricette spettacolari da offrirvi.
 

Ingredienti 
per 12 pezzi da gr.40 l'uno
gr.145 lievito madre rinfrescato
ml.175 acqua
gr.400 farina manitoba
gr.15 malto
gr.5 sale
gr.50 burro 
soluzione bicarbonato
lt.2 acqua
gr.80 bicarbonato (io effervescente brioschi)
gr.20 sale fino
per decorare
sale grosso
semi di sesamo e papavero

Procedimento

 
 Nella planetaria mettete il lievito madre (rinfrescato e lasciato a lievitare a temperatura ambiente per 4 ore) con l'acqua e far partire la macchina. Aggiungere il malto,il burro e il sale , per finire la farina.
Lavorarla bene, formare una palla e metterla a lievitare per 2 ore in forno spento con la luce accesa.
Passato il tempo prendete l' impasto copritelo con la pellicola e ponetelo in frigorifero per 12 ore .
Quando lo tirate fuori dal frigorifero lasciatelo a temperatura ambiente per 1 ora prima di lavorarlo.
 
Spezzetate l'impasto in 12 pezzi da gr.40. Io ho fatto 9 panini laugenbrot  e 3 bretzel.
 
 Prendete una pezzatura e fate un cordoncino tipo gnocchi.
 
Sovrapponete i due lembi.
 
Ancora una volta.
 
Chiudete le estremita' all'interno.
 
Formate 9 palline eseguendo la pirlatura . Fate riposare in forno spento per 2 ore.
 Preparate la soluzione di bicarbonato che servirà a rendere i panini di quel colore brunastro. In una pentola mettete 2 litri di acqua fredda ,sciogliete il sale e il bicarbonato e fate prendere il bollore. A questo punto immergete un panino alla volta per 30 secondi.
Con una schiumarola levate il panino e rimettetelo nella placca del forno.
 
Ecco come si presentano i panini appena tolti dalla soluzione di bicarbonato.
Cospargete i panini con il sale grosso e semi di papavero o semi di sesamo . Aspettate che i panini si asciugano un pò e infornateli in forno preriscaldato a 180 gradi per 25 minuti
 Fateli raffreddare e poi consumateli magari con burro e speck, che bontà. Si possono conservare in un sacchetto di nylon oppure in freezer.
Alla prossima ricetta
Antonella


lunedì 10 novembre 2014

Rosette con pasta madre

 
Si continua a sperimentare la pasta madre, sto rinfrescando giornalmente la mia pasta madre per utilizzarla per fare i panettoni e pandori, percio' devo utilizzare la mia pasta madre in esubero altrimenti troverò la mia casa innondata da pasta madre. In questo caso ho rinfrescato la pasta madre prima di utilizzarla nell'impasto, dopo aver fatto l'impasto mettetelo in frigorifero per almeno 12/16 ore.
Questa ricetta l'ho trovata nel blog Cucinar con amor  io l'ho modificata leggermente.
 
Ho usato questa farina biologica macinata a pietra donatami da Luigi e Silvia  del sito for cake designer  dove acquisto tutto il necessario per fare torte decorate in pdz e anche per altri dolci, e hanno una vasta scelta di farine. Onestamente il gusto e il profumo che sprigionavano queste rosette mi hanno fatto tornare indietro negli anni quando lavoravo in un panificio. Questo tipo di farina fa la differenza, grazie Luigi per avermela fatta provare.

Ingredienti per 12 rosette
gr.500 farina tipo 1 biologica macinata a pietra
gr.180 lievito madre rinfrescato 4/5 ore prima
ml.300 acqua T.A.
2 cucchiaini zucchero
1 cucchiaino malto (facoltativo)
gr.12 sale
olio evo q.b.

Procedimento

 
Sciogliamo il lievito nella planetaria , aggiungere l'acqua a temperatura ambiente , lo zucchero, il malto, setacciamo la farina e aggiungiamola e per ultimo il sale.
Mettiamo in frigorifero per 16 ore circa.
 
Passato il tempo lasciate l'impasto fuori dal frigorifero per un'ora .
 Passata l'ora prendiamo l'impasto e con le mani formiamo un rettangolo e andiamo a fare delle piegature per 2 volte e lasciando riposare per un'ora tra una serie di piegatura e l'altra.
 La prima , portare il lembo sinistra verso il centro.
La seconda portare il lembo destro verso il centro.
 
Infine sovrapponiamo il lato sinistro sopra il lato destro. Coprire con la pellicola e lasciar riposare per un'ora e poi ripetere l'operazione delle pieghe.
Prendiamo l'impasto e con le mani formiamo un rettangolo.
 
Arrotoliamolo su se stesso.
Spennelate il rotolo con un pò di olio evo.
Facciamo riposare per 30 minuti.
 
Tagliamo 12 pezzi di gr.80 l'uno.
Stendiamo la pasta formando un cerchio.
Prendete i lembi e portateli all'interno.
 
Formate una palla e poi fare la pirlatura, per vedere il video di questa tecnica andare QUI
 Prendiamo l'attrezzo per tagliare a spicchi le mele e incidete su ogni palla , non avete paura a premere,l'importante è no tagliare a pezzi.
 Ecco la rosetta appena tagliata con l'attrezzo per le mele.
 Capovolgete i panini e copriteli con della pellicola. Lasciate lievitare per un'ora circa.
Ricapovolgete le rosette e mettetele nella placca de forno distanziate tra di loro.
Preriscaldate il forno a 250 gradi e mettete un pentolino con acqua bollente.  Infornate per 18/20 minuti.
 Far raffreddare i panini su una griglia.
E buon appetito.
Alla prossima ricetta
Antonella







domenica 2 novembre 2014

Bruschetta con esubero di pasta madre

 
Ho preparato questo pane per poter fare delle bruschette, è un pane fatto lievitare con l'esubero della pasta madre. Per chi non lo sa , bisogna rinfrescare il lievito madre ogni settimana, gettandone via una parte (esubero). in questo caso invece di gettarlo ho fatto questo pane.
Io faccio parte del gruppo di facebook " del lievito madre o lievitazione naturale e lievitazioni lunghe" e qui ho trovato questa ricetta postata dalla bravissima Stefy Rocchegiani.
Quando vedo i pani e le pizze che postano capisco quanto ho ancora da imparare sulle lievitazioni. Ma imparerò e condividerò con voi alcune ricette.

Qui potete vedere il pane tagliato a fette, potete notare gli alveoli , che si ottengono mediante piegature della pasta e anche dalla permanenza della pasta in frigorifero. Qui io ho fatto le pieghe a 3.

Ingredienti
gr.400 farina bio di tipo 0 (io manitoba)
gr.100 farina di semola rimacinata
gr.120 Esubero di Pasta Madre
ml.300 acqua a temperatura ambiente
gr. 15 sale
gr.12 malto liquido (io miele)
Per farcire la bruschetta
pomodorini
olio evo
mozzarella
basilco 
sale
Procedimento

 Sciogliere l'esubero del lievito madre con l'acqua e il miele.
 Setacciare le due farine per ossigenarle.
 Versare le farine nell'impasto e per ultimo il sale.
 Lasciare riposare la pasta per 30 minuti.
                             Piega 1
 Poi iniziamo a fare le pieghe a 3
                             Piega 2
                             Piega 3
Fare 3 serie ogni 30 minuti, servono a inglobare aria nell'impasto.
 Quando avete fatto tutte e tre le serie di piegature , fate la pirlatura alla pasta e mettetela in una ciotola a lievitare. Qui troverete il video dove insegnano a fare la pirlatura.
Lasciate lievitare almeno per 3 ore in forno spento con la luce accesa.
 Passato il tempo prendete l'impasto e mettetelo sopra alla carta forno spolverizzata con farina di semola.Ci vorranno circa 3 ore.
Passato il tempo e vedrete l'impasto raddoppiato, praticate dei tagli .
Preriscaldate il forno 220 gradi con un pentolino di acqua bollente, che vi darà l'umidità necessaria per il pane.Infornate così per 15 minuti e poi abbassare il forno a 200 gradi per 30 minuti e togliete l'acqua.
Passato il tempo abbassate di nuovo il forno a 180 gradi con lo sportello del forno semiaperto per altri 15 minuti. Il totale della cottura sarà di 1 ora.
Tirare fuori dal forno il pane e lasciatelo raffreddare, Io l'ho tagliato a fette solo l'indomani.
Devo dire che questo pane è semplicemente adatto a fare una bruschetta, che ho condito con olio a crudo evo, pomodorini conditi con basilico,sale e olio evo e per finire mozzarella.
Grazie ancora a Stefy ,ammiro molto il suo lavoro e sicuramente copierò ancora delle sue ricette.
Alla prossima ricetta
Antonella

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...