martedì 17 giugno 2014

Boreto de canoce o canocchie in brodetto

 
Questa è una ricetta tipica della cucina gradese, le canocchie sono chiamate anche cicale di mare,io le adoro cucinate così con il sughetto e accompagnate da una polentina rigorosamente bianca. Lo so è davvero noioso pulirle, ma alla fine ne vale la pena. Provate e poi mi direte se vi sono piaciute. 
La cottura, a parte la pulizia delle canocchie, è veloce diciamo che in una ventina di minuti sono pronte da gustare.

Ingredienti
per 3 persone
kg.1 canocchie
olio evo
2 spicchi d'aglio
2 cucchiai pane grattuggiato
sale e pepe

Procedimento

 
Bisogna pulirle subito ancora vive altrimenti si svuotano.Qui sopra potete vederle prima di pulirle.

 
Con le forbici da cucina tagliate tutte le zampe e ai lati  tagliate tutto intorno e per finire un taglio nel dorso che vi aiuterà ad aprirle per mangiarle. La canocchia come nella foto sopra è pronta per essere cucinata. Se non sapete farlo su youtube troverete dei video che insegnano a pulirle.

 
In una casseruola capiente di alluminio, fate colorare l' aglio, quando sarà quasi nero , toglietelo dal fuoco.
 
Aggiungere le canocchie e  mescolare, fatele rosolare a fuoco vivace-

 
Quando avranno assunto il colore rosato è il momento di aggiungere il pan grattato.

 
Fate imbiondire a fuoco vivace il pane grattuggiato.

 
Quando il pan grattato avrà assunto un bel colore bronzato aggiungere un bicchiere di acqua calda, la quantità dell'acqua dipende dalla quantità delle canocchie non dovranno essere sommerse, ma dovranno essere come nella foto.
Coprite la pentola con il coperchio e abbassate leggermente la fiamma.


Alla fine salate e mi raccomando pepate abbondantemente è la prerogativa dei brodetti di pesce alla gradese . Consumate il sughetto e servite in tavola accompagnate dalla polenta bianca.
Direi di accompagnare questo piatto con un buon bicchiere di prosecco o vino bianco fresco.
Alla prossima ricetta
Antonella







Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...